'Ludopatia', una mostra per pensare

Una mostra "per pensare" e "prendere posizione", generare idee, riflessioni e considerazioni intorno a questioni sensibili del nostro tempo. Così il critico d'arte Antonio Zimarino presenta la mostra 'Ludopatia', installazioni del collettivo Di Bernardo Rietti Toppeta fino all'8 dicembre (orario 17-20) nella Sala Flaiano dell'Aurum a Pescara. "Il ludopatico è la prova vivente del fallimento del sogno e allo stesso tempo testimonianza dell'irriducibile necessità di continuare ad avere un sogno: si desidera una vita in cui non dovrebbe essere necessaria la fatica della lenta costruzione del quotidiano, ma dove tutto accada per un fato salvifico". La prima 'narrazione', spiega Zimarino, è generata da uno stimolo sonoro nell'installazione dal titolo 'Craving'. Nel video 'Fruit Machine' riprende il tradizionale movimento rotatorio dell'iconografia della macchinetta mangiasoldi. L'installazione 'In - Cubo' vuole essere una plastica rappresentazione della trasformazione finale provocata dalla patologia dell'azzardo.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. AbruzzoWeb
  2. Il Pescara
  3. Il Pescara
  4. Il Pescara
  5. PescaraNews

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Pescara

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...